La Sede

Il Museo Antico - Tesoro della Santa Casa è collocato nei piani superiori del braccio occidentale del Palazzo Apostolico, che si articola a sinistra e di fronte alla Basilica, nella Piazza della Madonna, caratterizzato da un imponente porticato e da un loggiato soprastante in bianca pietra d’Istria, d’ordine dorico al pianterreno e ionico al piano superiore.

L’ideazione del Palazzo si deve all’architetto pontificio Donato Bramante, inviato a Loreto da Giulio II nel 1507 con l’incarico di “disegnare molte opere”: hanno lavorato alla sua realizzazione illustri architetti quali Gian Cristoforo Romano, Andrea Sansovino, Antonio da Sangallo il Giovane, Raniero Nerucci, Galasso Alghisi, Giovanni Boccalini e, nel XVIII secolo, Luigi Vanvitelli.

Le stanze del Primo Piano o Piano Nobile del braccio occidentale del Palazzo Apostolico erano riservate al governatore e adibite in passato ad uso foresteria, componevano un appartamento utilizzato per accogliere e ospitare nobili, cardinali o principi in visita al Santuario o ad uso di rappresentanza, per dare udienza ad autorità amministrative e politiche.

Il Museo - Antico Tesoro della Santa Casa si estende su una superficie di 2000 mq, per complessive 30 sale espositive. I mobili del XVI e XVII secolo, che ornano le sale del Primo piano, costituivano in passato l’arredo d’uso originario del Palazzo.

Photo Gallery